Vado al Massimo

massimo-bitonci-matteo-salvini

“La pista dell’omicidio è un’ipotesi fantasiosa”

via flickr Ciclismo Italia

Credete che questi siano tutti i titoli sulla morte di Marco Pantani? Fate una ricerca su google e troverete una serie di testate giornalistiche che invece di indagare a fondo su ciò che è accaduto realmente, hanno sparato il titolo “Pantani è stato ucciso”.

Ciclismo: "Pantani è stato ucciso, costretto a bere cocaina"

Ciclismo: “Pantani è stato ucciso, costretto a bere cocaina”

Marco Pantani, diventa concerta l'ipotesi della riesumazione

Marco Pantani, diventa concerta l’ipotesi della riesumazione

Pantani restò solo. Un minuto col medico: è mistero

Pantani restò solo. Un minuto col medico: è mistero

Campiglio 1999, la svolta. il p.m.: La camorra fermò Pantani? E' credibile"

Campiglio 1999, la svolta. il p.m.: La camorra fermò Pantani? E’ credibile”

Pantani, detenuto intercettato:"La camorra gli fece perdere il Giro"

Pantani, detenuto intercettato:”La camorra gli fece perdere il Giro”

La camorra dietro lo stop: i misteri di Campiglio

La camorra dietro lo stop: i misteri di Campiglio

Pantani "fu ucciso", la procura riapre il caso

Pantani “fu ucciso”, la procura riapre il caso

"La camorra fermò Pantani"

“La camorra fermò Pantani”

Togliamo pure i giornali minori ed i blog, si sa che il web è la piazza in cui tutti possono dire qualcosa. Prendiamo però ad esempio La Gazzetta dello Sport, Il Fatto Quotidiano, Il Messaggero, veramente per loro al fine di fare qualche click in più è lecito lucrare sulla morte di una persona? Veramente è lecito pugnalare i familiari, i tifosi che di Marco si può dire siano stati quasi dei fratelli? Veramente va bene ferire le persone per avere qualche introito pubblicitario in più?.

“La pista dell’omicidio è un’ipotesi fantasiosa”

Marco era l’eroe indifeso, l’eroe fragile, il campione che si è rialzato più di tutti, che ha lottato contro gli avversari dopati fino all’ultimo, “l’americano” come lo chiamava lui, che dopato forse lo era più di tutti ed è stato l’unico ad essere cancellato dalla storia del ciclismo. “Pantani era un dio” direbbe Marco Pastonesi, e lo era veramente in quel senso, anche per me.

Però ora basta. Il gip del tribunale di Rimini, Vinicio Cantarini ha firmato il decreto di archiviazione sull’inchiesta bis per la morte di Marco Pantani “per infondatezza della notizia di reato”. Le sue parole sono state: “la pista dell’omicidio è un’ipotesi fantasiosa”.

“La pista dell’omicidio è un’ipotesi fantasiosa”. (Leggi l’articolo di Giulia Buscaglia per Il Resto del Carlino con le motivazioni del gip)

E ora riposa in pace Marco, il mondo che con il suo cinismo ti ha distrutto in vita ed in morte speriamo ti lasci finalmente in pace, ricordando che spettacolo di persona e ciclista eri!

 

Una piccola menzione va a Il Post, l’unico ad aver analizzato i fatti.

Schermata 2016-06-28 alle 15.55.57

Beni confiscati alla criminalità organizzata in Veneto

Schermata 2016-03-21 alle 17.24.49

I dati sono aggiornati al 31 dicembre 2015. In Veneto ci sono 186 beni confiscati alla Criminalità Organizzata. Sotto il dettaglio: